Spedizione Gratuita Italia a partire da €99

Tag - sardegna

FIGLI DELLA DEA

La caratteristica che più colpisce, davanti alle realizzazioni artistiche che ci arrivano da un lontanissimo passato, è la semplicità. La capacità dei nostri avi di esprimere con pochi mezzi e molta chiarezza concetti di grande portata. Un esempio di tale stupefacente talento si può riscontrare nelle numerose (oltre 130) statuine di piccole dimensioni (in media 15 cm) ritrovate nella nostra isola, che riproducono la Dea Madre. La più antica è la Venere di Macomer, che risale a circa 10.000 anni fa....

Leggi di più...

LA PICCOLA FENICE SARDA

Tutti conosciamo la leggenda dell’araba fenice, l’uccello mitologico capace di rinascere dalle proprie ceneri. Ma forse non tutti sappiamo che da quelle ceneri, simbolicamente è nata anche una piccola fenice sarda: la pavoncella. Forse basterebbero la sua forma, i suoi colori e la sua somiglianza con l’araba fenice a giustificare curiosità e ammirazione, ma ad essi si aggiunge la storia con cui è diventata un emblema della nostra isola. La sua origine risale all’arrivo dei Bizantini in Sardegna, nel lontano 534...

Leggi di più...

LA BELLA, LA BUONA, LA CATTIVA

C’è chi giura di averla vista, con la sua pelle luminosa e diafana, così delicata da poter uscire solo la notte perché il sole rischierebbe di ucciderla. I capelli ornati con un fazzoletto multicolore, ricamato con fili d’oro e d’argento. Indossa un vestito rosso porpora che evidenzia la bellezza del suo corpo. C’è chi non l’ha vista, ma ha la prova della sua esistenza: è buona e generosa, regala sempre ricchezza inaspettata e fortuna. C’è chi invece la ritiene dispettosa e...

Leggi di più...

UN INNO PER GLI EROI

Era in pezzi, ma non distrutto. Terra e polvere la sua trincea contro il tempo: l’ultimo dei suoi nemici non ha scalfito la fierezza del suo volto e il coraggio infinito del suo sguardo. Anche i suoi compagni hanno subìto la stessa sorte, 26 reduci di un esercito che ha combattuto battaglie a noi sconosciute che ci hanno forgiato. I pugilatori sono a torso nudo e portano al braccio destro un guanto armato che li contraddistingue. Gli arcieri imbracciano l’arco. I...

Leggi di più...
sardegna corpo e anima

SARDEGNA CORPO E ANIMA

Se la Sardegna avesse un corpo, la sua posa sarebbe di spalle, come una sirena seduta tra cielo, terra e mare, sia vulnerabile che coraggiosa. Ma soprattutto bella. Se ti avvicinassi e la chiamassi, si volterebbe appena, un po’ diffidente come è nel suo carattere: schiva senza smettere di essere gentile. Le brillerebbero gli occhi di fuochi sempre accesi, per tenere lontani i pericoli e scaldare i benvenuti, e ti chiederesti tu a quale delle due categorie appartieni. Un passo ancora. Dovresti conquistare...

Leggi di più...

IL GIOCO DELLE PARTI

L’animale cerca una via di fuga, la trova momentaneamente in mezzo alla folla. Se voglia scappare per recuperare il suo senso perduto di libertà, o soltanto sottrarsi alle fatiche che gli sono state imposte, non è dato saperlo: non si è mai posto il dilemma, segue il suo istinto e tanto basta. L’uomo lo raggiunge, con il bastone che brandisce lo sprona a sollevarsi da terra. È il padrone: lui decide e lui comanda. Ma il suo dominio è davvero...

Leggi di più...
Sella del diavolo - tra bene e male

TRA BENE E MALE

In qualunque storia, l’attenzione viene catturata dai personaggi: è una questione tra i buoni e i cattivi. Il resto è trama e sfondo. Ma noi siamo in Sardegna: qui esistono dei luoghi che diventano i protagonisti, e le gesta che vi si narrano si riducono a semplici conferme del loro carattere speciale. Secondo la leggenda, uno di questi luoghi, anziché limitarsi a fare da scenario nell’eterna lotta tra Bene e Male, è stato l’ambito tesoro conteso tra i due. D’altronde, quale demone...

Leggi di più...
bandiera 4 mori

SARDEGNA: TANTE STORIE, UNA SOLA BANDIERA

  La trovate in bella mostra nel logo della birra Ichnusa e nello stemma della divisa del Cagliari calcio, così come su una miriade di oggetti che vogliono rimarcare il senso di appartenenza alla nostra isola. In veste informale o in veste ufficiale nelle sedi opportune, il segno distintivo di riconoscimento, l’etichetta sul cuore, della quale anche noi siamo stati ispirati a creare una versione personalizzata: è il fregio dei Sardi, la bandiera con i 4 mori. Le spiegazioni e le leggende...

Leggi di più...