Spedizione Gratuita Italia a partire da €99

TRA BENE E MALE

Sella del diavolo - tra bene e male

TRA BENE E MALE

In qualunque storia, l’attenzione viene catturata dai personaggi: è una questione tra i buoni e i cattivi. Il resto è trama e sfondo.

Ma noi siamo in Sardegna: qui esistono dei luoghi che diventano i protagonisti, e le gesta che vi si narrano si riducono a semplici conferme del loro carattere speciale.

Secondo la leggenda, uno di questi luoghi, anziché limitarsi a fare da scenario nell’eterna lotta tra Bene e Male, è stato l’ambito tesoro conteso tra i due.

D’altronde, quale demone non bramerebbe ad un angolo del nostro sardo paradiso? E quale angelo rinuncerebbe a proteggerlo?

Proprio di una feroce battaglia tra Lucifero, il più temibile dei diavoli, e l’Arcangelo Michele, il più valoroso degli angeli, qui si parla. La dinamica degli eventi è discordante: non è chiaro se Lucifero, disarcionato dal suo cavallo nel corso del combattimento, perse la sua sella prima di cadere rovinosamente nelle acque del golfo che fu chiamato Golfo degli Angeli, o se precipitò sul promontorio, che assunse la particolare forma che gli diede il nome, appunto, di Sella del Diavolo.

Resta il fatto che le ragioni per salire fino alla cima del promontorio sono tante: il percorso ripido ma incantevole che si snoda tra cespugli di macchia mediterranea, sentieri sterrati e parapetti da vertigine; le tracce indelebili della storia: il tempio di Astarte, le cisterne punica e romana, le rovine del monastero dei monaci Vittorini (XI secolo) e la torre di avvistamento costruita dagli Spagnoli nel XVI secolo, chiamata Pouhet, da cui derivò il nome Poetto.

Le ragioni sono tante ma si possono riassumere in una, sola e unica: respirare pura bellezza, con gli sguardi che s’incastrano tra il bianco degli anfratti calcarei e scoprono tonalità sconosciute di luce e di trasparenze marine, spingendosi fino all’orizzonte, mentre sotto, Marina Piccola sembra davvero minuscola.

Da lassù viene da pensare che se c’è stata davvero una lotta tra il Bene e il Male, entrambi si sono inchinati davanti a quel capolavoro di Dio. Che noi, pur comuni mortali, abbiamo il privilegio di avere avuto in dono.

Condividi questo post


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevi il 10% di sconto sul tuo primo ordine e tutte le ultime informazioni su nuovi prodotti, offerte ed eventi.